Green food/ Primi piatti

Gnocchi di carote viola

Gnocchi carote viola robiola
Ho perso la cognizione del tempo e così mi ritrovo oggi a postare una ricetta in programma per venerdì.
Questi gnocchetti derivano dal bottino che ho portato a casa due weekend fa dopo essere stata coccolata da Nicol nella sua Brescia, tra una veneziana di Massari e una coda al Mediaworld per comprare il portatile, tra gli effluvi del negozio etnico e tantissimo buon cibo.
Alla mitica Esselunga ho trovato, tra le varie cose, le carote viola (finalmente, è più di un anno che le ho nella lista della spesa!!) e Nicol mi ha regalato una robiola semistagionata il cui odorino tradiva la delicatezza di gusto. In pochi minuti avevo già deciso di abbinarli in un primo piatto, con colori contrastanti e sapori equilibrati.
Gli gnocchetti hanno un colore strambo, perché la farina ha virato verso il grigio la base viola, ma erano deliziosamente buoni.

Se non avete la robiola, vi consiglio formaggi dalla consistenza simile come il taleggio oppure il brie, che però risulteranno molto più saporiti e temo potrebbero coprire la delicatezza delle carote.
Come per tutti gli gnocchi ricordate di lavorare la verdura a freddo per evitare ristagni di vapore, ed evitate di aggiungere farina rispetto alla ricetta, perché vanno lavorati belli morbidi e con le mani infarinate per formare le palline.

 

GNOCCHI DI CAROTE VIOLA

Tempo di preparazione : 1 ora
Tempo di cottura: 5 minuti
Per 4 persone

INGREDIENTI

  • GNOCCHI
  • 400 g carote viola
  • 2 uova
  • 1 presa di sale
  • 200 g farina debole tipo 00
  • SALSA
  • 200 g robiola semi-stagionata
  • 70 ml latte fresco
  • pepe nero macinato al momento;
  • salvia tritata e parmigiano per servire

PREPARAZIONE

Pelate le carote, tagliatele a pezzettoni e cuocetele al vapore per 15/20 minuti, finché risultano morbidissime.
Frullatele e fate raffreddare, quindi unite il sale e le uova e mescolate bene.
Aggiungete tutta la farina, impastate velocemente e coprite, quindi riponete la ciotola in frigorifero per mezz’ora circa.

Nel frattempo pulite il formaggio, tagliatelo a pezzetti e mettetelo a bagno nel latte, in un pentolino, con qualche macinata di pepe.

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua e portate a bollore, quindi salate.

Accendete anche la fiamma, al minimo, della salsa e fate sciogliere molto dolcemente.

Prendete gli gnocchi dal frigo, spolverate di farina una spianatoia e formate dei cilindretti, quindi tagliate a pezzi regolari e con le mani infarinate formate delle piccole palline che poggerete su un vassoio ben infarinato.
Terminate tutto l’impasto e tuffateli, in due volte, nell’acqua salata.
Controllate la consistenza della salsa e se non è perfettamente liscia passatela con un frullatore ad immersione, quindi usatela a specchio sul fondo di 3-4 piatti.

Scolate gli gnocchi e poggiateli sulla salsa, condite con parmigiano, salvia e qualche ulteriore macinata di pepe.

 

Gnocchi carote viola robiola
Se ti piace la ricetta e se vuoi rifarla e fotografarla, taggami nelle tue foto -o storie- di instagram come monioneinamillion oppure posta la foto sulla mia pagina facebook .

Gnocchi carote viola robiola
Gnocchi carote viola robiola
Gnocchi carote viola robiola

RICETTE CON LA ZUCCA

17 Comments

  • Reply
    Monica
    23 febbraio 2016 at 10:30

    Geniussss! Ho preso delle carote viola, dovute alla mia mania da foodblogger e da acquisto compulsivo di cose strane ( mi comprendi vero??) e ora non sapevo che farci! Nel week end li preparo <3 bacio amica!

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:19

      Si ti capisco alla perfezione :* :* :*
      Preparali e tieni l’impasto morbido mi raccomando!!! Smuackkkkk

  • Reply
    tizi
    23 febbraio 2016 at 10:46

    gli gnocchi abbinati ai formaggi danno sicuramente il meglio di sé… e quelli particolari, come questi tuoi fatti con le carote viola, mi fanno impazzire! sono originali, molto eleganti da vedere e non ho dubbi sul fatto che siano anche buonissimi 😉
    buona giornata, a presto!

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:18

      Ciao cara. Grazie mille, sono felice ti piacciano, a me sono piaciuti tantissimo!!

  • Reply
    ricettevegolose
    23 febbraio 2016 at 11:04

    In piatti come questi io mi ci tuffo, bellissimo! Ci vedrei davvero bene una grattatina finale di tartufo nero delle mie parti… fameeeeee!!! Ma si può già a quest’ora!?!? Meno male che sto parlando con chi può capirmi 😀 Un abbraccio <3

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:20

      Uh, io il tartufo lo tengo a km di distanza, il mio naso delicato non lo regge. Siiii fame, sempre e comunque, a qualsiasi ora!! Baciotti

  • Reply
    edvige
    23 febbraio 2016 at 12:32

    Di solo carote mai fatte ma misto con le patate viola si non mi ero arrischiata ora le provo ottima ricetta grazie e ottimo sughetto. Buona giornata

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:21

      Grazie Edvige! Si particolari, colorati e buonissimi, soprattutto l’abbinata! Baciii

  • Reply
    Francesca P.
    23 febbraio 2016 at 13:42

    Oh, le carote viola! Per lungo tempo sono state un miraggio, poi finalmente avevo trovato un posto dove prenderle ma… lo hanno chiuso! Nooooo! Quindi adesso sono di nuovo in crisi di astinenza, ho solo una ricetta in archivio ma avevo già in mente di sperimentare gli gnocchi… per fortuna sembra quasi mi abbia letta nel pensiero e dato che per puro caso passo di qui all’ora di pranzo… beh, posso avere una scodella, con tanta robiola morbida sul fondo? 🙂

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:21

      Siiii ti passo una ciotolina, il pane è già in tavola e sono pronta con la grattugia. Ah, queste ricerche estenuanti, io qui già divento matta per le patate viola, figuriamoci per le carote! Ho provato a piantarle nell’orto ma non crescono, solo qualcuna mista e piccolissima. Baciotti

  • Reply
    Elena
    23 febbraio 2016 at 16:11

    Acquolina alle 16,00?Ppoteva accadere solo con i tuoi gnocchi. Ho letto che il colore originale delle carote è proprio questo; il colore arancione è dovuto ad un omaggio fatto per i regnanti olandesi, o una roba simile. Grazie Moni, li proverò.

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:23

      Eh si, le originarie erano viola/nere, poi anche le bianche, ma hanno voluto variare il colore si dice per gli Orange. Provali tesor e fammi sapere, un baciotto!

  • Reply
    Su
    24 febbraio 2016 at 10:47

    Ma che belli che sono, non ho mai assaggiato le carote viola. ne ho assaggiate di rosso acceso, in India. Mi piace molto anche la salsa alla robiola.
    Ciao!

    • Reply
      Monica Giustina
      24 febbraio 2016 at 14:26

      Sono buone, hanno una punta di sapore che vira verso le barbabietole e con quella salsina ci stanno benone! 😉

  • Reply
    Margherita
    26 febbraio 2016 at 1:46

    Le carote viola sono un must di questo paese… chissà poi perché. Farei volentieri a scambio con una la robiola che ti é stata regalata, ci stai? Sulla perdita della cognizione tempo, cara Monica ti sono nel cuore… mi servirebbe un orologio come quello del bianconiglio!

  • Reply
    Lablondeenfarinee
    12 marzo 2016 at 16:05

    uno dei week end più belli immagino =) ….detto ciò… adoro le tue foto!!! ed in queste mi ci tufferei per gustarmi questi gnocchi super!!!
    Buon pomeriggio
    BaciBaci

    • Reply
      Monica Giustina
      14 marzo 2016 at 8:40

      Io amo gironzolare per negozi, e ho smesso da tempo di frequentare quelli di vestiti: solo cibo e props 😀
      Grazie mille tesorina, troppo buona tu <3

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Pasticcini di frolla montata