Libri di cucina

I miei libri di cucina preferiti (capitolo 4)

libri cucina, Ottolenghi, Green kitchen, Montersino, manuali, Aubergine, libri consigliati
Post-it muticolor che spuntano dai volumi impilati su tavoli, sedie e librerie.
Orecchie nelle riviste più svariate per ricette da provare.
Blocchi per appunti, fogli volanti, idee strampalate trascritte di fretta in una grafia illeggibile.
Ecco, questo è lo stato di casa mia: invasa dalla carta, ed io l’adoro così!

Pian piano aggiungiamo nuovi capitoli alla Rubrica sui Libri di cucina che ho provato, usato e amato ed oggi voglio mostrarvi un acquisto ragionato, un fedele compagno da mesi ,due regali che ho ricevuto di recente, entrambi di Yotam Ottolenghi, e una novità che sto sfogliando pian piano.
Li vedete nella foto qui sopra, e vi dico che non potrete più farne a meno!

1- Fragole a Merenda SABRINE D’AUBERGINE
Il suo libro nasce dal blog, e proprio come in esso, oltre all’importanza delle ricette, vi son storie che vi cattureranno.
E’ ricco, ha più di 350 pagine, divise per argomenti, con preparazioni dolci e salate per ogni momento dell’anno.
Foto bellissime e racconti unici, non può mancare nella vostra libreria!
 
2- The Green Kitchen DAVID FRENKIEL, LUISE VINDAHL
Il mio nuovo guru di cucina! E nono pensate che io non sia una delle tante modaiole del vegetariano o vegano, semplicemente mi piace la buona cucina, sana, curata e ricca di tutti quei cibi che magari vengono un po’ trascurati, dimenticando le loro proprietà, oltre alla loro bontà! Troverete un ampio spettro di ricette, con delle foto splendide, (alcune che ho provato –QUI & QUI– e trovate -o troverete come la pizza no carb di cavolfiore- sul blog) e la possibilità di spaziare ampiamente tra cereali, spezie, verdure e frutta colorata.
E’ un pezzo di rara bellezza, e se ve lo dice una miscredente delle mode del momento, credetemi che è davvero una perla!

3- Plenty
YOTAM OTTOLENGHI
Sempre ricette vegetariane, sempre spezie e sempre colori. Ma qui le note sono più accentuate, raccolgono tutta la conoscenza sul mondo orientale e del cibo in genere, con piccoli esperimenti culinari degni di nota.
Qui sono raccolte 120 ricette che ha pubblicato Ottolenghi su The Guardian (e vi ricordo che ha ben 4 ristoranti a Londra!), che ha suddiviso per ingredienti (provate queste frittelle ai porri) e che mostrano quanto il suo essere dichiaratamente non vegetariano non precluda la possibilità di elaborare un ottimo libro tutto su questo tema, senza scadere nelle mode di cui sopra.
4- Jerusalem YOTAM OTTOLENGHI, SAMI TAMIMI
Altro capolavoro del maestro, affiancato dal suo socio in un paio di ristoranti londinesi. Ricco di storia e di cultura, presenta le elaborazioni di due tradizioni religiose diametralmente opposte che convivono, in continua rivalità, tutt’oggi in Gerusalemme, l’una di Ottolenghi, l’altra di Tamimi.
Devo ancora lanciarmi in qualche preparazione, ma le foto e le ricette mi hanno già conquistata ed a breve proverò di certo una serie di piatti!
5- il Montersino ALBERTO CAPRARI, LUCA MONTERSINO
Un manuale fatto e finito! Perché se nel Terzo capitolo dei Libri di cucina avevo parlato di alcuni manuali che gironzolano per casa mia, questo ha TUTTO! Passa per le tecniche di preparazione, di taglio, la pasticceria in tutte le sfaccettature, i singoli ingredienti e anche questioni chimico-tecniche. Non troverete molte ricette, ma saprete arrivare al cuore di quelle che abitualmente fate, ed è una cosa che io personalmente amo: sapere il perché si usano determinate dosi, accorgimenti, temperature e sequenze. Consigliatissimo!
 

Se volete trovare altri capitoli, eccoveli in ordine temporale inverso:
CAP. 3;
CAP. 2;
CAP. 1;

PS: non sono in alcun modo collegata con editori e rivenditori, per mia praticità vi metto il collegamento ad Amazon dove io mi rifornisco prevalentemente e senza intoppi!

6 Comments

  • Reply
    Nicol
    31 Marzo 2015 at 16:22

    Allora, parliamone.
    Devi smetterla di far aumentare la mia wishlist di amazon!
    Scherzi a parte, ora li voglio davvero tutti.
    Grazie per condividerli con noi <3

    • Reply
      Monionecakeinamillion
      1 Aprile 2015 at 11:26

      E fai bene, sono uno più bello dell’altro. Ecco, ora mi fai sentire in colpa 😀

  • Reply
    Francesca P.
    31 Marzo 2015 at 21:07

    Uh, mi ero persa questa rubrica sui libri, adesso recupero tutte le puntate! 🙂 La mia mensola è piena ma sarò brava a fare giochi di prestigio per far entrare nuovi volumi… adoro vederli tutti in fila, segnare le ricette migliori con un post it, sfogliarli sul divano o mentre faccio merenda… a istinto credo che il secondo libro dall’alto che ci mostri sarà presto mio! 😉

    • Reply
      Monionecakeinamillion
      1 Aprile 2015 at 11:27

      Il secondo è davvero imperdibile, ma un po’ tutti..io non so mai contenermi quando vado in libreria (o su Amazon…) Aiutatemiiii !

  • Reply
    Marta e Mimma
    31 Marzo 2015 at 22:30

    Ce l’ho, ce l’ho, ce l’ho, mi manca, lo stavo per comprare oggi! Il libro di Sabrine è una favola, “The green kitchen” è splendido e rispecchia la nostra idea di cucina sana e naturale, Ottolenghi non può mancare in una piccola biblioteca culinaria (e devo subito rimediare ai volumi mancanti) e di quello di Montersino (di cui ho qualche altro libro a casa) lo stavo per comprare oggi, peccato non aver avuto i soldi. Splendide scelte, come sempre! 🙂

    • Reply
      Monionecakeinamillion
      1 Aprile 2015 at 11:27

      Grazie cara! si, sono tutti dei gran bei libri, imperdibili, ognuno per un suo motivo!

    Leave a Reply