Blogging/ Secondi piatti

Pollo glassato al limone

Qualche tempo fa sono andata a mangiare giapponese in un ottimo locale aperto di recente a Trieste.
Offre la formula ‘all you can eat’, ma non su un kaiten, bensì a menù! E non c’è limite ai piatti ordinabili, il cibo è preparato al momento (ci vuole un po di attesa, ma niente di esagerato, basta una bottiglia di birra da condividere e passerà in un lampo!) però bisogna mangiare tutto quello che si ordina. Ecco, questa è la pecca, nel senso che una golosa come me, che magari vuole provare piatti nuovi, ordina un sacco di cose e, vuoi perché una pietanza è sostanziosa, vuoi perché un maki ha un gusto strano e trac, ti avanza mezzo piatto… 
E ora che faccio? 
Lo nascondo in borsa? 
Nel tovagliolo? 
Sotto il tavolo? 
Nessuna di queste cose, sono stati così gentili nel vedermi esplodere dal troppo cibo che non mi hanno fatto pagare nulla in più!
Insomma, ho trovato il mio sushi-restaurant ideale, ed è proprio qui che ho scoperto il piatto di cui vi parlo oggi; non fa parte della cultura giapponese, infatti ha origini cinesi (come spesso accade, è raro trovare un ristorante solo giappo), però era talmente buono che ho dovuto provare a rifarlo a casa.
Provateci e fatemi sapere!
Pollo fritto glassato al limone
Ingredienti (2 persone)
-3 petti di pollo;
-150 gr farina di riso (circa, in base alla dimensione del polletto);
-1 limone non trattato;
-1 cucchiaio maizena;
-1 cucchiaino zucchero
-80 ml acqua;
-olio d’arachidi;
-sale e pepe
Tagliate a cubotti i petti di pollo e metteteli in una ciotola con la farina e la scorza grattugiata di mezzo limone e fatelo saltare allegramente finché non sarà bello infarinato.
Intanto in una pentola per friggere versate l’olio (almeno 2,5/3 cm) e portatelo a 160° circa.
Spremete il limone; in un pentolino fate scaldare l’acqua, aggiungete lo zucchero, salate e pepate. 
Mettete a friggere i pezzetti di pollo quando l’olio è a temperatura, eliminando la farina in eccesso.
Unite la maizena all’acqua aromatizzata e mescolate velocemente con una frusta fino a quando si addensa, quindi fuori dal fuoco aggiungete il succo di limone.
Scolate su carta assorbente il pollo fritto man mano che risulta dorato e croccante, salatelo e mettetelo in un piatto leggermente fondo, quindi versateci sopra la glassa al limone e armatevi di bacchette!

No Comments

Leave a Reply