Blogging/ Secondi piatti

Spiedini di pollo ai porri, wasaby e lemongrass

Quando devo cucinare della carne, sicuramente il pollo è quello che prediligo, perché è semplice da preparare ed ha un sapore che ben si accompagna a moltissimi aromi e spezie.
Tra gli aromi che preferisco ultimamente (o meglio, da quando ho scoperto sushi&sashimi!) il wasaby, o rafano verde, la fa da padrone: una pasta tipica giapponese dal sapore molto piccante che però, a differenza del peperoncino, agisce prevalentemente sulla mucosa nasale e non in bocca. Viene usato molto quando si mangia il sushi, direttamente sulla porzione oppure sciolto nella salsa di soia ed io ne faccio gran uso.
Si può trovare in polvere o come pasta in tubetti, che scovo con più facilità dalle mie parti.
Insieme al wasaby, ho voluto condire questi spiedini con il lemongrass, ma, disponendo solo di quello secco, l’ho utilizzato per un’infusione da utilizzare per mantenere morbido il pollo il cottura.
Ecco allora la ricetta, semplice e piccante, con una spolverata di crusca d’avena e qualche rondella di porro che rendono il tutto più profumato e buono!
Spiedini di pollo al wasaby e lemongrass

Ingredienti  (2 persone)
-1 cucchiaio lemongrass secco;
-200 ml acqua calda;
-3 petti di pollo;
-1 cucchiaio crusca d’avena;
-1 cucchiaino wasaby;
-4-5 fette di porro fresco;
-olio d’oliva;
-sale&pepe.
Accendete il forno a 180°.
Mettete il lemongrass in un quadrato di mussola e formate un sacchettino ben chiuso, quindi immergetelo nell’acqua calda e lasciate in infusione circa 15 minuti.
Immergete in acqua 4 stuzzicadenti grandi da spiedini, in modo da non farli bruciare in forno.
Tagliate a pezzettoni i petti di pollo e infilateli negli appositi stuzzicadenti, quindi spolverateli su tutti i lati con la crusca d’avena, sale e pepe.
Togliete il lemongrass dall’acqua e metteteci il wasaby, mescolando bene in modo che si sciolga.
Versate 2 cucchiai d’olio in una teglia dai bordi alti, unite il porro sfilando le varie rondelle e gli spiedini.
Infornate, girandoli dopo circa 5 minuti. Dopo, in totale, 10 minuti prelevate la teglia dal forno e versatevi l’acqua aromatizzata, quindi infornate per circa 15 minuti, girando ogni tanto gli spiedini.
Servite appena pronti, accompagnati da un buon purè di patate alla salvia.

No Comments

Leave a Reply