Comfort food/ Contorni/ Inverno/ Primavera

Carciofi alla giudia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nelle mie già citate ferie romane avevo parlato di uno dei piatti che mi avevano colpito della cucina romane, ed oggi sono qui a proporvene un altro sicuramente non da meno.
I carciofi mi piacciono molto, normalmente per pigrizia li faccio lessi col pinzimonio, ma in padella o i fondi sono deliziosi.
Derivano dalla tradizione presente nel ghetto ebraico romano, dove gli ebrei lo preparavano nel giorno dello Yom Kippur e lo gustavano alle fine di un periodo di digiuno.
Da non confondere con i carciofi alla romana, i quali seguono una preparazione diversa.
 
Carciofi alla Giudia
 
Ingredienti (2 persone-se li usate come contorno, 1 persona-se piatto unico)
 
-2 carciofi romani (le mamme)
-1/2 limone
-olio per friggere
-sale
 
Pulite il gambo dei carciofi, lasciatene circa 1 cm sul carciofo, gli altri 5-6 cm potete tagliarli a metà e friggerli per conto loro.
Preparate una terrina con acqua fredda ed il succo del mezzo limone.
Levate il primo giro di foglie e con un coltello eliminate tutte le punte (anche quelle interne) per circa 1 cm dalla sommità delle foglie e metteteli nella terrina con l’acqua acidulata.
Versate l’olio in una padella coi bordi alti, in modo che formi uno spessore di circa 2,5 cm e mettetelo a scaldare, ma non portatelo vicino al punto di fumo (temperatura per fritture croccanti), bensì mantenete il fuoco medio-basso (motivazione: faremo due fritture, una a temperatura media per cuocere in maniera uniforme il carciofo, la seconda per dare croccantezza all’esterno).
Scolate bene i carciofi, asciugateli ed allargatene la parte superiore schiacciandoli uno con l’altro, in modo che si riducano in altezza e sembrino un fiore aperto, e metteteli a friggere premendo bene verso il basso (attenzione all’olio che salta!!).
Muoveteli spesso e dopo circa 3-4 minuti voltateli.
Friggeteli per altri 3-4 minuti e scolateli (eventualmente togliete anche i gambi).
Alzate la fiamma del gas e rimetteteli a friggere per circa 2-3 minuti per lato.
Scolateli su carta assorbente, conditeli col sale e servite!

No Comments

Leave a Reply