Dolci/ Lievitati

Torta di Rose

Oggi vi propongo una ricetta a cui ho apportato solo la modifica del ripieno, il resto arriva da questo meraviglioso gruppo che ho scoperto su facebook da qualche tempo.
Se vi piacciono i lievitati, la cucina metodica che dà grandi soddisfazioni, le preparazioni lunghe che hanno un gusto unico- dai croissant alla pizza – eccovi un mondo meraviglioso, nato dall’unione di due mastri di cui spero, prima o poi, frequenterò il corso: Adriano & Paoletta.
Non spaventatevi, basta farci la pratica, avere pazienza e seguire bene le istruzioni, capendo il perchè dei vari passaggi.
Ecco allora questa morbida dolcezza, e non preoccupatevi delle dimensioni abbondanti, sparisce in un attimo!


Torta di Rose 

Ingredienti

IMPASTO

175 gr di farina manitoba del supermercato e 175 00 debole (se si usano manitoba non
molto forti, tipo Spadoni o Chiavazza, vanno utilizzate al 75% sul totale
farina, il resto 00)
-3 tuorli di uova medie
-40 gr di zucchero
-5 gr di sale 
-7 gr di lievito di birra
-130/150 gr di latte (a seconda dell’assorbimento della farina)
-25 gr di olio (3 cucchiai NON colmi)
-1/2 baccello di vaniglia
FARCIA
-100 gr cioccolato bianco
-100 gr ricotta fresca

Procedimento con impastatrice planetaria
Iniziare sciogliendo il lievito in 100 grammi di latte tiepido (tolti
dal totale) e aggiungendo 100 gr di farina (anche questa tolta dal
totale) e coprire con pellicola.
Portare a maturazione
tenendo presente che il tempo occorrente varia a seconda della
temperatura ambiente (consigliata attorno ai 20 gradi) e l’impasto sarà pronto appena fa le
prime fossette.

Appena pronto aggiungere 30 g del rimanente
latte (gli ultimi 20 g vanno usati all’occorrenza secondo l’assorbimento
della farina che si sta utilizzando), farina q.b. perchè l’impasto si
aggrappi alla foglia, ma non sia troppo consistente.
Dopodichè
in sequenza aggiungere: 1 tuorlo, metà dello zucchero e 2 cucchiai di farina per evitare che la massa si smolli.
Aspettare che si aggrappi alla foglia.

Quindi
ancora tuorlo, metà dello zucchero, 2 cucchiai di farina; poi
tuorlo, sale, farina tutta quella rimasta tranne 2 cucchiai, incordare.
Ribaltare l’impasto a ogni inserimento.

Se l’impasto risulta troppo consistente aggiungere 10-20 gr di latte.

Ad
incordatura avvenuta aggiungere l’olio a filo pianissimo in 3 volte
seguito da 1/3 della farina rimasta (aggiungere la farina solo dopo che
l’olio è stato bene assorbito).

Ribaltare l’impasto a
ogni inserimento. Incordare. Aggiungere la vaniglia prelevandola dal baccello.
Raccogliere l’impasto a palla e lasciare lievitare fin quasi al
raddoppio, coperto da pellicola.

A questo punto
stendere l’impasto a quadrato sulla spianatoia leggermente infarinata,
ed eseguire una sola piega a 3. Cioè pieghiamo un lembo di 1/3 e
chiudiamo con l’altro subito sopra. Mettere la chiusura sotto, coprire.

Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato, mescolando continuamente. Lasciarlo intiepidire e unirvi la ricotta, mescolando molto bene, anche con una frusta se fa tanti grumi.

Dopo 20′ circa, stendere un rettangolo con un mattarello.

Farcire
con la farcia, arrotolare dal lato lungo, dando un poco di
tensione, tagliare le rose alte circa 4 cm e sistemarle in teglia le une
vicine alle altre (lasciando un poco di spazio tra una e l’altra).
Coprire con pellicola e lasciare raddoppiare.
Spennellare con uno degli albumi rimasti miscelato con 2 cucchiai di
latte ed infornare a 170°.

No Comments

Leave a Reply