Blogging/ Dolci

Un dolce ritorno

Eh si, a volte ritornano.
Mi sono mancate queste pagine, piene di amore per il cibo e la cucina, ed allora ho deciso di ritornare, senza promettere nulla di assiduo, ma i soliti appunti di un viaggio culinario che mi caratterizza da tempo.
La scoperta di abbinamenti, l’approccio personale a ricette classiche, i tentativi magari non sempre azzeccati: adoro sperimentare, con pregi e difetti.
Oggi vi propongo un dolce che, anche se non si addice alle temperature esterne, è delicato e semplice, nonché molto appariscente.
Io come vedete l’ho presentato in un vasettino da marmellate, ma anche in un bicchierino fa molto effetto.
Insieme alla crema di ricotta, si vede una torta semplice ricoperta al cioccolato bianco, magari ve ne parlo nei prossimi giorni.

PS: la ricetta l’ho trovata qui, poi leggermente modificata
Crema di Ricotta con Gelatina all’Arancia
Ingredienti (4 persone)
CREMA DI RICOTTA
-250 gr ricotta fresca
-2 cucchiai latticello
-150 ml panna fresca da montare
-100 gr zucchero a velo
GELATINA ALL’ARANCIA
-1 foglio colla di pesce
-2 cucchiai rasi maizena
-succo di 2 arance
-2 cucchiai acqua
-60 gr zucchero
-mandorle a scaglie
-scorza grattugiata di 1 arancia
Montate in un recipiente freddo la panna appena tolta dal frigorifero.
A parte mescolate velocemente la ricotta col latticello e lo zucchero, finché otterrete un composto omogeneo.
Unitevi la panna montata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto e riempite per circa 2/3 i bicchierini/vasetti. Copriteli e metteteli a riposare in frigorifero.
Versate in un pentolino lo zucchero, la maizena e l’acqua e, mescolando con una frusta, aggiungete pian piano il succo delle arance. Fate ammollare la colla di pesce in acqua fredda, intanto mettete il pentolino col composto di arance sul fuoco basso.
Portate ad ebollizione e fate addensare, quindi spegnete il fuoco, unitevi la colla di pesce strizzata mescolando accuratamente e lasciate raffreddare.
Prelevate la crema di ricotta, copritela con la gelatina di arance, decorate con mandorle e zest e lasciate in frigorifero per almeno 2 ore.
Se volete gustarla in queste giornate uggiose, lasciate i bicchierini a temperatura ambiente circa 30 minuti, quindi servite.

2 Comments

  • Reply
    onecakeinamillion
    28 Marzo 2013 at 9:29

    ^_^
    Per mia fortuna ho un caseificio nelle vicinanze che lo regala.
    Avevo provato a farlo, una volta per caso montando troppo la panna, un'altra volta con yogurt magro, latte scremato e limone, ma non è la stessa cosa come risultato secondo me =/

  • Reply
    onecakeinamillion
    29 Marzo 2013 at 19:12

    …e poi spariscono i commenti… booo -.-'

  • Leave a Reply