Blogging/ Secondi piatti

Tacchino fritto

Qualche giorno fa dovevo friggere i miei soliti quantitativi industriali di patatine e, ormai che c’ero, ne ho approfittato per dare una botta di vita alle fettine di tacchino che avevo tra le cosa “che non so proprio come cucinerò”.
Adoro inventare nuove pastelle, soprattutto vedere il risultato finale come cambia in base agli ingredienti, se più gonfio, morbido oppure croccante, quindi vi propongo questa pastella alla birra che mi ha dato molta soddisfazione, soprattutto perché ho usato una Pils leggera che non irrobustisce in maniera esagerata i sapori, rendendo comunque più piacevole il gusto del tacchino.
Tacchino fritto
Ingredienti (4 persone)
-400 gr fettine di tacchino (tagliate un po’ spesse)
-200 ml birra chiara leggera
-150 gr farina grano duro
-1 uovo
-olio per friggere
-sale
Tagliate a dadoni le fette di tacchino.
In una ciotola capiente sbattete leggermente l’uovo, unitevi la birra e la farina, mescolando delicatamente con una piccola frusta per evitare la formazione di grumi.
Mettete la pastella in frigo a riposare circa 20/30 minuti.
Scaldate abbondante olio in una padella capiente.
Immergete nella pastella pochi dadi alla volta di tacchino, rigirateli e con una pinza prelevateli e posateli nell’olio, facendo attenzione agli schizzi. Dividete il tacchino in due parti, prima cuocete una e poi l’altra, per non sovraccaricare l’olio e ridurre in maniera eccessiva la sua temperatura (=fritti pieni d’olio e non croccanti).
Salate e servite ancora caldo, accompagnato da salse a vostro piacimento!

No Comments

Leave a Reply