Secondi piatti

Le polpette fritte

IMG_6974
Qualche giorno fa avevo mia mamma a pranzo, ed ho ben pensato di comprare tutti gli ingredienti per fare le polpette di carne.
Le ho fatte più di qualche volta a casa, ma non mi sono mai venute come le sue, e così le abbiamo preparate assieme ed ho finalmente scoperto tutti i passaggi per farle venire buonissimissime, accompagnandole poi con ketchup e salsa maionaby (90 % maionese, 10% wasaby, mescolate a fondo e…che goduria!!).
La prossima volta che le preparò proverò a fotografarle, ma non ve l’assicuro, spariscono subito 😉POLPETTE DI CARNE FRITTE

Ingredienti (4 persone):
-500 gr macinato misto bovino-suino;
-3 cucchiai concentrato di pomodoro;
-pane raffermo a dadini (circa 1/3 del volume della carne);
-80 ml latte fresco;
-1 mazzetto di prezzemolo;
-farina e pan grattato;
-2+2 uova;
-sale e pepe;
-olio per friggere e limone per accompagnare.In una terrina mettete il pane raffermo e bagnatelo con il latte.
Lasciatelo inzuppare, intanto lavate, asciugate e tritate il prezzemolo finemente.
Aggiungete nella terrina la carne, il prezzemolo, il concentrato di pomodoro, due uova e condite con sale e pepe. Mescolate per bene il tutto, schiacciando bene con le mani in modo che pane, carne ed aromi si amalgamino a fondo.
Su un piatto versate alcune cucchiaiate di farina, prelevate piccole dosi di carne, appallottolatele -compattandole- della dimensione di una noce circa e passatele una ad una nella farina e riponetele su un piatto.
In una fondina sbattete le rimanenti due uova, versate nel piatto vuoto della farina il pan grattato e intanto accendete il fuoco della casseruola per friggere, già contenente l’olio.
Passate le polpette prima nell’uovo e poi nel pan grattato, facendolo aderire a tutta la superficie. Io di solito faccio un secondo passaggio nell’uovo e nel pangrattato, amo la crosta spessa.
Quando l’olio sarà caldo (sfrigolerà se vi mettete una mollica di pane) immergete una ad una le polpette, non mettetene troppe e non aumentate eccessivamente la fiamma.
Fate cuocere per circa 5 minuti, rotolandole sull’altro lato se non sono completamente immerse nell’olio ed apritene una: devono essere morbide, con un accenno rosato, dato anche dal concentrato.
Man mano che le scolate, distribuitele su più fogli di carta assorbente, asciugatele bene dall’olio e servitele ancora calde accompagnate da uno spicchio di limone (e dalle salse)!

No Comments

Leave a Reply