Blogging/ Dolci

Rugelach alla menta con albicocche e mandorle

30 anni e non sentirli.
Accidenti, magari fosse così!
Ebbene si, oggi è il mio compleanno e questa sera festeggerò con gli amici, ovviamente con un aperi-cena per 30 interamente preparato da me, perché si sa che a me piace complicarmi la vita e non godermi mai il giorno di festa. Ma sono fatta così, felice quando gli altri sono felici!
Oggi posto un dolce facile e veloce che ho preparato qualche settimana fa, terminando così la lunghissima coda di post arretrati!
Quando pubblico una ricetta con all’interno una confettura, puntualmente mi accorgo di non aver messo quella per la confettura, ma del resto ormai si sa che non sono tanto sveglia ultimamente!
Oggi capita con la confettura di albicocche che faccio una volta all’anno e mi dimentico sempre di postare. Quindi oggi ricetta nella ricetta!

L’idea di questi dolcetti nasce dal libro Una merenda a New York, che ha un sacco di spunti per dolci, torte e biscotti, tra le quali i Rugelach (tradotto letteralmente significa ‘torcetti’) al cioccolato, un tipico dolce delle feste ebraiche che ormai si trova tutto l’anno in giro per la Grande Mela.
Sono buoni, semplici e sicuramente declinabili anche in versione salata, tipo con tapenade e pistacchi (se riesco li provo e ve li mostro).
La pasta base tra l’altro, ricorda la frolla che ho postato tempo fa per la quale non mi bastava il burro e ho ripiegato sul formaggio spalmabile. Io l’ho arricchita con foglioline di menta, pensando all’abbinamento con le albicocche che era alquanto sfizioso e ho messo lo zucchero (di canna) qui invece che sullo spolvero finale, per rischiare meno bruciature sul fondo.
Non smetterò ma di dire che la pectina che uso è estratta naturalmente dalla frutta e la preferisco alle lunghe cotture perché permette di mantenere il sapore della frutta più fresco ed i colori più vivi, ottenendo una confettura di frutta e non un qualcosa di indefinibilmente caramellato.

Rugelach alla menta con confettura di albicocche e mandorle

Ingredienti

CONFETTURA(2 vasetti da 250 ml e 1 da 125 ml)

-1 kg albicocche mature;
-400 gr zucchero semolato;
-1 bustina fruttapec 2:1;

PASTA

-100 gr farina 0;
-65 gr formaggio spalmabile;
-65 gr burro ammorbidito;
-6 foglie di menta fresca;
-2 cucchiai zucchero di canna;
-sale;

FARCIA
-2 cucchiai confettura di albicocche;
-1 cucchiaino zucchero di canna;
-30 gr mandorle;

FINITURA
-1 cucchiaio di latte fresco;

Lavate i 3 barattoli da marmellata e fateli sterilizzare in forno a 100 gradi fino al momento dell’invasamento.
Lavate la frutta, asciugatela e tagliatela a pezzetti levando il nocciolo.
Mettetela in una pentola dai bordi alti. Mescolate insieme zucchero e pectina ed uniteli alle albicocche, quindi mescolate bene.
Accendete il gas e, continuando a mescolare, cucinate per circa 3-4 minuti dal bollore, quindi fate la classica prova sul piattino aspettando sia fredda. Se la confettura è densa spegnete la fiamma e passate subito con il frullatore ad immersione, quindi invasate e capovolgete, mettendo i vasetti in un luogo riparato avvolti in un canovaccio.
Lasciate raffreddare e dovrebbero andare sottovuoto.
Di solito succede sembre, ma se non accade non preoccupatevi. Mettete i barattoli in un pentola con acqua che arriva poco più sotto del bordo inferiore della capsula e fate sobbollire circa 5 minuti, stando attenti che i barattoli non sbattano tra loro perché potrebbero rompersi.
Lasciate raffreddare completamente e controllate il sottovuoto.
Ecco fatta la confettura, conservatela al fresco e in una stanza buia.
Preparate la pasta per i rugelach.
In un ciotola unite la farina, la menta lavata e tritata, il burro a pezzetti, il formaggio ed un pizzico di sale.
Sbriciolate con le dita in modo e pian piano ammassate l’impasto, per poi spostarvi su un piano leggermente infarinato e, impastando, dovreste ottenere una massa liscia e compatta.
Mettete in frigorifero a riposare almeno un’ora.
Accendete il forno a 175°.
Tritate grossolanamente le mandorle.
Passato il tempo di riposo prendete l’impasto e stendetelo formando un cerchio con circa 30 cm di diametro.
Spalmate l’impasto con la confettura fino ai bordi, spolverate con mandorle e zucchero e ritagliate con un coltello, o la rotella per pizza, 12 triangoli (dividete in 4 ed ogni quarto in 3).
Arrotolate partendo dal lato largo come per i croissant, ma senza stringere troppo ne incurvando i bordi. Lasciate la chiusura con la punta in alto e posizionateli su una teglia con carta da forno.
In una ciotolina versate il latte e spennellate i rugelach.
Infornate per circa 20 minuti, o finché risulteranno dorati.
Sfornate, lasciate raffreddare e gustate con una tazza di the nero.

6 Comments

  • Reply
    Mamma Luciana
    14 Luglio 2014 at 10:42

    Tanti auguri! e buona festa…hai l'età di mia figlia, tutta la vita davanti!

  • Reply
    Anna Rita Granata
    14 Luglio 2014 at 17:26

    Auguri posticipati Monica!! devono essere deliziosi! *-*

  • Reply
    Erica Di Paolo
    15 Luglio 2014 at 7:05

    Tesoro mioooooooooooooo!!!! Solo oggi riesco a passare di qui. Ti faccio i miei infiniti auguri di buon compleanno e ti stritolo forte da toglierti il fiato. 30 anni sono meravigliosi e anche se l'Alzheimer inizia a farsi sentire, ci regala la giusta follia per divertirci con consapevolezza e la giusta ironia.
    Ma questa pasta???? Spettacolarissima Monica! Come spettacolarissimi sono i tuoi dolcetti. Ma se allungassi una mano? ^_^
    Baci baci baci bacetti, sei una meraviglia!!

    • Reply
      onecakeinamillion
      16 Luglio 2014 at 6:50

      Grazie Erica sei sempre dolce e carina!
      Allunga pure la mano, sono troppo buoni!

    Leave a Reply