Autunno/ Idee regalo/ Inverno

Preparato per Vin Brulè



Il preparato per vin brulè è un’idea regalo particolare e pratica da realizzare, per poter preparare in casa e in maniera veloce la famosa bevanda aromatizzata che vi porterà virtualmente nel clima natalizio e dei mercatini di natale, grazie alla sua dolcezza ed ai profumi speziati caratteristici. Vi basterà proporzionare i grammi di preparato con il quantitativo di vino a disposizione, qualche minuto di ebollizione e una scia profumata vi farà sognare ad occhi aperti.

PREPARATO PER VIN BRULE’

Tempo di preparazione : 10 minuti
Per 4 persone

INGREDIENTI

Per il preparato

  • 120 g zucchero
  • 4 fette di arance essiccate (o la buccia grattugiata di 1 arancia)
  • 1 stecca cannella
  • 5 chiodi di garofano
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 anice stellato
  • 3 bacche di ginepro

Per il vin brulè

  • 1 bottiglia di vino rosso tipo cabernet o merlot

PREPARAZIONE

Prendete un barattolo della capienza di 500 ml, lavatelo accuratamente e asciugatelo (meglio in forno a 100 gradi per 20 minuti).
Versate in un mixer potente la cannella, i chiodi di garofano, l’anice stellato ed il ginepro e frullate a pulsione, fino ad ottenere una polvere (potete anche usare un mortaio).


Tritate grossolanamente le fette d’arancia essiccata ed unitevi la noce moscata ed il composto in polvere. Aggiungete lo zucchero e mescolate a fondo, quindi versate nel vaso e chiudete ermeticamente.
Se usate il zest fresco, lo zucchero permetterà la sua conservazione, ma è meglio tenerlo in frigo e sempre con uno strato finale di solo zucchero.

Per preparare il brulè unite il preparato al vino in una pentola dai bordi alti e portate a bollore, finché lo zucchero non è completamente sciolto, quindi servite ancora caldo.

NOTE

Questo preparato si conserva tranquillamente per molti mesi, e se chiuso ermeticamente non perde il suo aroma intenso.
Fate scorta di vasetti, riempiteli, decorateli con etichette e stoffe colorate e donateli per Natale: sarà un regalo delizioso e sicuramente apprezzato, anche perché lo zucchero può essere usato per profumare infusi, biscotti o torte.

2 Comments

  • Reply
    Raimondo Quaresima
    1 Gennaio 2021 at 15:44

    BUON ANNO DALL’ABRUZZO EGREGIO ARCHITETTO GIUSTINA!!!
    Come regalo di Natale ho ricevuto il suo libro Cucina Slow Ricette di Montagna: semplicemente fantastico!
    Le segnalo che nella ricetta della torta alle pere di pagina 74 sembra mancare il quantitativo di uova.
    Può inviarcelo via mail per realizzare la torta?
    Grazie in anticipo ed ancora auguri.
    Raimondo Quaresima

    • Reply
      Monica Giustina
      12 Gennaio 2021 at 17:43

      Buonasera Raimondo!
      Si, ci sono tre refusi di stampa nel libro, glielo ho mandati via mail corretti!
      Grazie ancora!!

    Rispondi a Monica Giustina Cancel Reply