Panini

Panino ligure per Saranno Famosi 2016

Panino Inalpi 1
Panini
.
Il mio regno, la mia passione.
Un amore incondizionato fin da bambina, perché un semplice pane e prosciutto non era mai abbastanza.
Volevo il pane con i semi, e magari un po’ di stracchino morbido, e questo era quello tipico da ‘gara della domenica’, che caratterizzava ogni trasferta per il campionato di sci alpino.
Negli anni ho provato, sbagliato, gustato e imparato tantissimo, ma ancora non abbastanza, così quando riesco a casa propongo qualche esperimento, oppure un classico intramontabile.

Nel panino di oggi però c’è una nota in più: il profumo della sfida tra blogger di iFood, Inalpi, Viaggiatore Gourmet (alias Altissimo Ceto) e la Festa della Rete, che vede protagoniste le rappresentanti di 20 squadre abbinate ognuna ad una regione. Della prima parte della sfida vi avevo parlato QUI e la scorsa settimana è partita la seconda fase, appunto, di sfida, con un panino a tema regionale. La mia squadra ha la Liguria, e tra mille idee e un supporto splendido da parte del nostro sous chef Andrea ne è uscita questa delizia sopraffina.
Partendo dalla ricetta classica della focaccia ligure, abbiamo aggiunto delle note di colore e intensità (olive taggiasche, pomodori secchi e farina di farro). Il burger richiama il coniglio alla ligure, insieme all’accompagnamento con la cipolla bianca, mentre la sfoglia di patate ed i fagiolini sono un’ingrediente immancabile. Completando con la crema di burro montato al basilico e la salvia fritta ci è sembrato di dare ampio risalto a tutti i prodotti tipici, senza stravolgere la semplicità e la bontà delle preparazioni locali.

La ricetta della Focaccia al farro, olive e pomodori secchi con burger di coniglio alle erbe, crema di burro Inalpi montato al basilico, sfoglia di patate e fagiolini la trovate su iFood, è lunga, ma merita davvero tantissimo e se vi va di condividerla ne sarei felicissima!
E se proprio non avete tempo per farlo, vi aspetto da me per cena 😉

PS: chiedo perdono alle amiche liguri o amanti della sua cucina, io ho provato a reinterpretarla nel miglior modo possibile, dalla focaccia con un plus al coniglio alla ligure, dalla salvia in pastella all’abbinamento tra fagiolini, patate e basilico.

Panino Inalpi 1_2
Panino Inalpi 2
Panino Inalpi 3
Panino Inalpi 4

10 Comments

  • Reply
    Simo Batù
    28 Giugno 2016 at 20:58

    gnam che bel paninozzo super imbottito! e che farcia poi….

    • Reply
      Monica Giustina
      29 Giugno 2016 at 16:46

      Grazie!! Si è veramente ricco, poi mi piace perché non è eccessivamente grasso (si, ecco, la crema al burro…) ed equilibrato in tutto: sapori, colori, consistenze… :*

  • Reply
    chiara
    29 Giugno 2016 at 18:16

    Ma cosa non è questo panino!!! Così focaccioso e ricco di buonissimi ingredienti…voglio allungare la mano e afferrarlo per divorarlo in modo molto poco da signorina! E poi quelle foglioline di salvia fritta, DIVINE!
    Un abbraccio giga dolcissima Moni

    • Reply
      Monica Giustina
      1 Luglio 2016 at 9:21

      Chiara <3 grazie!! Siiii focaccioso e morbido, e la salvia fritta è stata una scoperta pazzesca, me la sarei pappata tutta mentre scattavo ^_^
      Bacioni grandiiiiii

  • Reply
    Margherita
    30 Giugno 2016 at 7:40

    Sinceramente non saprei da dove iniziare cara Monica… il panino-focaccia mi fa impazzire in generale, questa versione rustica mi piace ancora di più…. ps sorvolo sul burro montato al basilico, credo che mi ci potrei fare del male….

    • Reply
      Monica Giustina
      1 Luglio 2016 at 9:22

      Ehehehe Marghe, io non posso mangiare latticini, quindi il burro è andato tutto al marito, ed io che lo guardavo coi lucciconi dirmi che era buono!!!!
      Grazie, grazie grazie grazie :*

  • Reply
    Francesca P.
    30 Giugno 2016 at 23:43

    Mi piace questa abbondanza… 🙂 I panini veri, per essere goduriosi, devono avere per me più strati, più colori, più consistenze e più sapori… hai fatto bingo! E poi vedo anche i fagiolini, dalle mie polpette alcuni sono stati rubati e portati qui da Ulisse… 🙂

    • Reply
      Monica Giustina
      1 Luglio 2016 at 9:22

      Eh si, se non ha tanti strati e colori non si può dire un vero panino!
      Siiiii i tuoi meravigliosi fagiolini, è arrivato carico di verdi delizie e me le ha regalate :*

  • Reply
    Milena
    1 Luglio 2016 at 12:58

    Oh mamma che buono: applausi a scena aperta. Con queste iniziative state tirando fuori delle “cose” ap-pe-ti-to-sis-si-me 🙂
    E ora vado anche di là!

    • Reply
      Monica Giustina
      6 Luglio 2016 at 10:18

      Si era davvero buonissimo, temevo per il burger di coniglio e invece…super buono! Grazie mille!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Canederli in brodo