Intolleranze/ Secondi piatti

Tartare ai pomodori secchi e lime

La tartare non è un piatto per tutti.
Io stessa ho cominciato a mangiarla finita l’università (ormai son passati 5 anni, aiuto, che vecchia!), perché l’idea della carne cruda mi faceva piuttosto ribrezzo, poi andavo pochissimo al ristorante e siccome costa parecchio non la ordinavo, finché una sera il mio attuale marito mi ha portata a cena e mi ha proposto di assaggiarla.

Mi si è aperto un mondo! L’idea che avevo della tartare era completamente sbagliata, priva di fondamento e, se fatta bene, è davvero un piatto ricco e pieno di gusto, aromi e profumi. Può essere un piatto unico, oppure anche un fingerfood davvero sfizioso!
Qui avevo postato, ormai 4 anni or sono, la mia versione, che tutt’oggi preparo a casa, ma per 100% Gluten Free (fri)day di GlutenFree Travel&Living di questa settimana, ho voluto reinventare la mia ricetta tradizionale, aggiungendo ancora più sapore e togliendo la cipolla che ultimamente mi dà problemi.
Ecco quindi la mia proposta, per questa bellissima iniziativa che, non smetterò mai di dirlo, è davvero bellissima per stare vicino a chi è costretto a fare attenzione a tutto quello che mangia a causa della celiachia (controllate sempre che negli ingredienti sia indicato il simbolo o la dicitura Gluten Free).
Tartare ai pomodori secchi e lime
Ingredienti (2 persone affamate):
-250 gr macinato di scamone o lombata magra (non serve il filetto, costa molto e non cambia più di tanto);
-1 cucchiaio capperi;
-2 cetriolini piccoli sott’aceto;
-6 pomodori secchi sott’olio;
-1 lime;
-1 rametto timo limoncino;
-2 cucchiai senape;
-1 cucchiaino salsa worchester;
-1 cucchiaio di ketciup;
-salsa tabasco a piacere;
-punta di un cucchiaino paprika dolce;
-1 tuorlo d’uovo;
-sale, pepe e olio;
-pane da crostini, possibilmente fresco.
Accendete il forno a 190°.
Tritate finemente i capperi, i cetriolini, i pomodori secchi e metteteli da parte.
Mettete la carne in una terrina, salate e pepate, versate un filo d’olio, aggiungete il trito preparato precedentemente, la scorza ed il succo del lime, il timo, la senape, la salsa worchester, il ketciup, il tabasco, la paprika ed il tuorlo d’uovo, quindi amalgamate bene e lasciate riposare 5/10 minuti.
Intanto tagliate il pane a fettine di circa 1 cm di spessore, disponetele su una griglia da forno e infornate.
Prendete
la terrina con la carne, dividete il composto in due coppapasta su due piatti ed accompagnate con, a
parte, i crostini caldi.
Buone fine settimana!

6 Comments

  • Reply
    Nicol - Col kitchen and photos
    6 Giugno 2014 at 13:23

    Adoro la carne e amo ancora di più la tartare.
    Sono cresciuta con macinato di cavallo, un pizzico di sale, una spruzzata di succo di limone, insalata e pane.
    Non posso far altro che apprezzare infinitamente la tua versione.
    Che tra l'altro segno, visto che è uno dei cibi "must" dell'estate.
    (anche se lo so, che con il caldo la carne cruda è più "pericolosa", ma non posso farne a meno!)
    Buon weekend! un abbraccio

    • Reply
      onecakeinamillion
      6 Giugno 2014 at 15:04

      Mah, basta saperla trattare e conservare, poi di pericoli ce ne sono tanti nella vita, la tartare in confronto è un nonnulla.
      Buon fine settimana anche a te, baci!

  • Reply
    Forno Star
    7 Giugno 2014 at 0:22

    Anche io sono stata lontana dalla carne cruda per moltissimo tempo e solo grazie a mio marito l'ho scoperta. Questa tua proposta mi pare davvero invitante, anzi a dirla tutta, mi pare molto più invitante di quelle che ho sempre assaggiato io, così arricchita di questi sapori. E visto che il caldo incombe, non stare ai fornelli è un must!

    • Reply
      onecakeinamillion
      9 Giugno 2014 at 6:57

      Sono contenta ti piaccia, provala perché è davvero piena di gusto!

  • Reply
    Roberta Morasco
    7 Giugno 2014 at 10:38

    Io purtroppo non riesco ad apprezzare la carne cruda…confesso che di carne ne mangio pure poca, sono mooooolto limitata in questo ambito.
    Pensa che io il contrario di te, la mangiavo da piccola, ricordo che me la preparava la mia mamma e ne andavo ghiotta 😉 , apprezzo molto la tua preparazione, ingredienti perfetti!!
    Ti mando un caro abbraccio e ti auguro un sereno fine settimana! <3

    • Reply
      onecakeinamillion
      9 Giugno 2014 at 6:59

      Grazie dei complimenti, ancora più apprezzati visto che non ti piace molto, del resto il mondo è bello perché è vario no? 😉
      Buona giornata!

    Rispondi a Roberta Morasco Cancel Reply